Chi siamo

LabCom è una impresa sociale fondata nel 2013 da parte di un gruppo di professionisti di Psicologia di Comunità. Nello stesso anno è stata riconosciuta Spin-off Accademico dell’Università degli Studi di Firenze, il primo in ambito psicologico.

LabCom è parte del Laboratorio Congiunto “Multisetting Community Action Research: from real to virtual”, sotto la supervisione scientifica del Prof. Andrea Guazzini (Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia – FORLILPSI, Università di Firenze – UNIFI). Obiettivo del Laboratorio Congiunto è quello di sviluppare ricerche e interventi, a partire dal Modello di Ricerca-Azione Psicosociale, volti a valorizzare le risorse individuali, di gruppo e delle comunità, a promuovere il benessere tramite l’adozione di modelli teorici e operativi in grado di favorire la resilienza individuale e di gruppo, la prevenzione della violenza intergruppo, la valutazione e valorizzazione dell’impatto sulle comunità.

Tali ricerche ed interventi vengono sviluppate anche attraverso lo studio delle Dinamiche Umane in Ambiente Virtuale, ovvero l’applicazione dei costrutti tipici della Psicologia Sociale e di Comunità, come ad esempio il conformismo, la facilitazione sociale o la radicalizzazione, agli ambienti virtuali.

LabCom è anche parte del gruppo di ricerca “Ricerca e Azione per il benessere psicosociale” – RABePsi, coordinato dalla Prof.ssa Luisa PUDDU (FORLILPSI – UNIFI). Le connessioni con il settore accademico ci consentono di sviluppare e offrire progetti e servizi continuamente aggiornati con le più recenti ricerche scientifiche del settore. Per la qualità dei servizi offerti, LabCom è stato in seguito riconosciuto Start-up Innovativa.


COSA FACCIAMO

LabCom è specializzato in formazione, consulenza, ricerca (qualitativa e quantitativa), ricerca-azione (partecipata), valutazione, valutazione di impatto e altri servizi volti a superare criticità e promuovere benessere nei contesti sociali, organizzativi ed educativi. LabCom è impegnato nella promozione di salute e benessere. LabCom offre supporto alla progettazione, al fundraising, al monitoraggio e alla valutazione di impatto dei progetti, supportandone la sostenibilità. Punto di forza di LabCom è l’applicazione del modello psicosociale originario della Ricerca-Azione, che permette di valorizzare le risorse dell’individuo, dei gruppi e delle comunità creando benessere. LabCom coniuga il rigore scientifico con la capacità di creare interventi personalizzati e adeguati ai bisogni specifici dei clienti.

LabCom investe costantemente in Ricerca e Sviluppo ideando nuovi modelli e sviluppando strumenti per intervenire a livello locale e nelle relazioni tra gruppi sociali. LabCom dispone di una rete nazionale ed internazionale di gruppi e di esperti che gli consente di proporre interventi innovativi di alto livello basati sulle più recenti ricerche scientifiche.

In collaborazione con UNIFI, LabCom ha recentemente sviluppato:

– Il modello del Community Impact (CI) (Meringolo, Volpi, Chiodini, 2019);

– Il modello del Community Actions for Resilience and Empowerment (CARE) (Chiodini, Meringolo, Cecchini, 2019);

– La Participatory Consensus Conference (Cecchini, Donati, 2020).


TEAM

Lo staff di LabCom è composto da un team di professionisti, ricercatori e esperti che lavorano nell’ambito della Psicologia di Comunità.

Ogni socio è esperto in vari ambiti applicativi della psicologia di comunità ed è portatore di altre esperienze, quali la formazione, la progettazione, la psicoterapia, il management aziendale e la cooperazione internazionale.

Il team si propone di valorizzare, integrandole, le competenze e le esperienze provenienti sia dall’ambito accademico che da quello professionale privato, nel privato sociale e negli enti pubblici.

Attraverso la ricerca, la proposta di modelli e pratiche innovative e altre attività, il team di LabCom ha costruito e sviluppato una rete di psicologi di comunità e stakeholder a livello locale, nazionale ed internazionale. I soci di LabCom sono inoltre autori di pubblicazioni scientifiche relative alla ricerca e agli interventi per la promozione di benessere, resilienza, prevenzione (e.g. radicalizzazione violenta), partecipazione giovanile (e.g. service-learning), inclusione, formazione e valutazione di impatto.

Nucleo fondatore

Proponente accademico: Patrizia Meringolo
Mentor: Carlo Volpi
Il gruppo fondatore di LabCom era costituito inoltre da Moira Chiodini, Elisa Guidi, Eleonora Moscardi, Fausto Petrini e Laura Remaschi.

Organi

2020 – 2022
Presidente del Consiglio di Amministrazione: Moira Chiodini;
Vicepresidente: Camillo Donati;
Consigliere di Amministrazione: Cristina Cecchini.

2017 – 2020
Presidente del Consiglio di Amministrazione: Moira Chiodini;
Vicepresidente: Elisa Guidi;
Consigliere di Amministrazione: Camillo Donati.

Moira Chiodini è psicologa specialista in Psicoterapia Breve Strategica, collabora con il Centro di Terapia Strategica di Arezzo, diretto dal Prof. Giorgio Nardone, come psicoterapeuta selezionata.
Dal 2003 lavora presso il suo studio di Firenze, dove svolge attività di psicoterapia, consulenza, ricerca e formazione.
Negli ultimi 12 anni ha collaborato con l’Università degli Studi di Firenze con incarichi di docenza sia per il corso di laurea magistrale che per i corsi di laurea triennale.
Dal 2007 è docente della scuola di specializzazione in Psicoterapia Breve Strategica di Arezzo e per i master di specializzazione.
Da oltre 15 anni svolge attività formativa, di aggiornamento e consulenza per enti ed organizzazioni che operano prevalentemente in ambito sociale, sanitario ed educativo.
È autrice e co-autrice di articoli e testi relativi alla ricerca e all’intervento per la promozione del benessere, la prevenzione e la cura del disagio psicologico e psicosociale.

Camillo Donati è uno psicologo specializzato nell’ambito della Psicologia di Comunità e dei Gruppi e collabora a vario titolo con l’Università degli Studi di Firenze.
È cultore della materia dei corsi “Psicologia dei Gruppi e delle Relazioni Sociali” ed “Esercitazioni in Psicologia Sociale, del Lavoro e delle Organizzazioni”, supportando nella realizzazione di progetti in ambito locale ed europeo e nella revisione di tesi di laurea, triennali e magistrali. È co-autore di articoli e pubblicazioni in riviste scientifiche.
Le sue più recenti esperienze riguardano l’utilizzo di metodologie partecipative basate sul coinvolgimento di stakeholder, giovani e utenti.
I suoi interessi di ricerca riguardano la partecipazione giovanile, le dinamiche di gruppo, sia in ambito virtuale che reale, la valutazione di impatto, la Participatory Consensus Conference, l’orientamento lavorativo.

Elisa Guidi è psicologa e dottore di ricerca in Dinamica Non Lineare e Sistemi Complessi presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione – UNIFI (settore disciplinare: Psicologia Sociale).
Attualmente è borsista per lo svolgimento di attività di ricerca multidisciplinare nell’ambito dell’alta formazione e internazionalizzazione.
È stata docente a contratto presso la Scuola di Psicologia (UNIFI) e assegnista presso il Dipartimento di FORLILPSI (UNIFI).
Ha lavorato al Consiglio d’Europa presso l’Education Policy per la Campagna “Free to Speak, Safe to Learn – Democratic Schools for All”.
Ha svolto uno stage presso il Secretariat of the monitoring mechanism of the Convention on Preventing and Combating Violence against Women and Domestic Violence (Consiglio d’Europa) in quanto vincitrice del Premio per la migliore tesi di dottorato sul tema del contrasto alla violenza contro le donne – 2017. È stata invited speaker di tavole rotonde, workshops e giornate formative ed è co-autrice di pubblicazioni in riviste scientifiche. I suoi recenti interessi di ricerca sono l’internazionalizzazione, la violenza di genere, la radicalizzazione violenta, la resilienza e la valutazione di impatto con un’ottica di psicologia di comunità.
Per LabCom, ha lavorato in progetti di ricerca, intervento e valutazione di impatto sia a livello locale che europeo.

Cristina Cecchini è psicologa e ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Dinamica Non Lineare e Sistemi Complessi presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università degli Studi di Firenze (settore disciplinare: Psicologia Sociale).
In qualità di assegnista di ricerca ha collaborato al Progetto Europeo PROVA “Prevention of violent Radicalisation and Of Violent Actions in intergroup relations” inerente la marginalizzazione sociale giovanile.
Si è occupata di comportamenti a rischio, soprattutto inerenti l’ambito adolescenziale, ed ha approfondito il tema dell’autolesionismo in adolescenza avviando una collaborazione con l’Università di Palo Alto (California). Si è inoltre occupata di nuove tecnologie approfondendo lo studio di fenomeni sociali in comunità virtuali.
È stata cultore della materia in Psicologia dei gruppi e di comunità e attualmente è cultore della materia in Empowerment di Comunità e Metodi Qualitativi di Ricerca; ha collaborato con i servizi di Orientamento e Job Placement UNIFI ed è membro della Società Italiana di Psicologia di Comunità (SIPCO).
È co-autrice di articoli e pubblicazioni in riviste scientifiche e i suoi interessi di ricerca riguardano la promozione della salute, la valutazione di impatto, la radicalizzazione violenta e le marginalità sociali, il Service-Learning, la Participatory Consensus Conference.

Eleonora Moscardi è dottore di ricerca in psicologia sociale e di comunità. Per circa 15 anni si è occupata sia in ambito di ricerca sia di intervento di stili di vita giovanili, comportamenti a rischi e uso di sostanze con una particolare attenzione agli interventi di bassa soglia e riduzione del danno. Ha poi sviluppato competenze nell’ambito delle migrazioni e della marginalità concentrandosi su interventi di promozione dell’empowerment. Negli ultimi anni si sta occupando di migrazioni forzate in interventi rivolti a richiedenti asilo e rifugiati e di lavoro con la rete formale e informale del territorio per la costruzione di opportunità di inclusione sociale.

Fausto Petrini è psicologo di comunità e Dottore di Ricerca con esperienza specifica nel campo delle dipendenze, delle marginalità e dei gruppi di autoaiuto.
È stato per 4 anni professore a contratto per la scuola di Psicologia (UNIFI) nel corso di Esercitazioni in psicologia sociale, del lavoro e delle organizzazioni e precedentemente coinvolto in attività di formazione universitaria.
Ha approfondito in seguito la sua competenza nel campo delle dinamiche di gruppo, delle esperienze di team building e dei processi partecipativi, tema su cui è stato coinvolto come esperto in vari progetti transfrontalieri.
Per LabCom ha svolto dal 2014 il ruolo di project manager, formatore, ricercatore e progettista a livello locale ed europeo.

Laura Remaschi ha conseguito il dottorato europeo di ricerca in psicologia sociale e di comunità e specialista in psicoterapia umanistica-esperienziale.
È docente a contratto presso la Scuola di Psicologia dell’Università degli Studi di Firenze. È esperta in teorie e tecniche di gestione di gruppo con metodi creativi e partecipativi.
Collabora con istituti scolastici, enti pubblici e del privato sociale per la progettazione e la realizzazione di interventi di promozione del benessere e sviluppo di comunità rivolti agli adolescenti in contesti educativi e di comunità e utilizza metodi di ricerca azione partecipata con tecniche quali il Photovoice ed il Teatro dell’Oppresso.

COMITATO SCIENTIFICO

Patrizia Meringolo, proponente accademica dello spin-off LabCom, è psicologa e specialista in Psicoterapia sistemico-relazionale.
È docente di Empowerment di comunità e metodi qualitativi di ricerca all’Università di Firenze. Fa parte di associazioni scientifiche nazionali e internazionali di psicologia sociale, della salute e di psicologia di comunità ed ha coordinato numerosi progetti di ricerca locali ed europei.
È autrice, da sola o in un gruppo di ricerca, di oltre 300 pubblicazioni. Le sue competenze riguardano, in particolare, la promozione del benessere, la devianza giovanile, gli studi di genere, le migrazioni, i comportamenti a rischio e l’uso di sostanze.
È esperta di Ricerca Azione, interventi di comunità, metodi qualitativi e Community Impact evaluation.

Carlo Volpi, Mentor nella fase di creazione di LabCom.
È psicologo di comunità e allievo di Donata Francescato; è cresciuto professionalmente in Elea-Olivetti e ha lavorato nello sviluppo delle Risorse Umane e di Comunità per imprese ICT e Programmi di Cooperazione in Europa, Africa e Medio Oriente.
Vive a Tirana dove dirige il Programma Italo-Albanese di Conversione del Debito. Business Angel attivo per iniziative ad impatto sociale.
È autore di saggi ed articoli sull’Empowerment delle Risorse Umane e di Comunità.